Quando ti bulli per anni di essere quello che conosce tutte le alternative al rimanere in casa e poi arriva un Conte qualsiasi e ti dice che l’unica alternativa al rimanere in casa è quella di portare il cane fuori a pisciare, è legittimo guardarsi allo specchio e pensare: ostia.

Poi per fortuna sono giunte in nostro soccorso le parole illuminanti del Signor Nerto, che ad un certo punto ci ha guardati dritto negli occhi e ci ha detto:

“Non sarà la paura della follia a costringerci a tenere a mezz’asta la bandiera dell’immaginazione” (cit.)

Nel frattempo un gruppo di creativi di Jesi ha pensato bene di indire una call per tappezzare la città di manifesti artistici con l’obiettivo di sopperire al vuoto grigio e desolante di un presente senza eventi, spettacoli, concerti e sagre paesane. Citypost, hanno chiamato questa iniziativa, e c’è da dire che gli è venuta proprio bene, bravi. Volevamo esserci anche noi e abbiamo scelto di farlo con una satira pungente sotto forma di parodia.
E’ così che è nata la Quarantena Enigmistica – La confusione generale che vanta numerevoli tentativi di autocertificazione, con tanto di cruciverbone a tema lockdown partorito da Matteo Belluti e la foto di quello che abbiamo definito “Leader del gruppo dei The Virologi” come a sottolineare il fatto che gli scienziati in questo Paese siano ormai diventati delle pop star. Certo che non le mandiamo a dire eh.

 

Il manifesto è uscito così bene che alcuni devoti al culto di Nerto si sono presi la briga (e di certo il gusto) di attacchinarlo nottetempo anche in altre città della provincia. E subito i ragazzi hanno colto l’occasione di mettersi alla prova con uno schema tutt’altro che semplice. Se non lo avete ancora fatto, scaricatelo qua sotto, stampatelo e… buon divertimento. I più veloci a compilare e a ritrarsi davanti al manifesto correttamente svolto si sono visti recapitare a casa una nostra t-shirt ufficiale.
Ad un certo punto è arrivato il feedback definitivo, quello del professor Roberto Burioni in persona, che, anziché denunciarci per essere stato in qualche modo accostato a Tommaso Paradiso, ci ha fatto sapere di essersi molto divertito. Che dire: la cosa più bella che può capitare ad un contenuto virale è essere apprezzato dal più importante dei virologi.

Tanti sono stati i giornali e i siti che si sono occupati del nostro manifesto. Qui, una rassegna stampa ad imperitura memoria.

Ansa Marche

QdM Notizie

SkyTG24

WEB24

Grazie a tutti, e grazie soprattutto alla vera e inimitabile Settimana Enigmistica, che ha gradito il nostro omaggio e ci ha chiesto una copia del manifesto da mettere nel loro archivio storico.

Speriamo che tra qualche tempo la Quarantena Enigmistica potrà essere considerata come una sorta di souvenir da un’epoca di asocialità totale finita per sempre. Così che noi potremo tornare ad occuparci di cose da fare per non rimanere in casa. E a proposito di memoria, nel cruciverba c’è una definizione, la 4 verticale, dedicata ad un nostro amico che non vogliamo dimenticare mai: “La band di Zagor e Ruben”. Zagor è Mirko Bertuccioli, morto a soli 46 anni per colpa del Virus. Ruben è Vittorio Ondedei che ci ha scritto:

“Troveremo Mirko in ogni slargo che riusciremo a fare al reale, quando stringe troppo da vicino”.

(Per le foto più belle ringraziamo molto Francesca Tilio)

SCARICA LA QUARANTENA ENIGMISTICA