mercoledì
24
agosto
2016
TARGATO H: Contro-mono-logo DAVID ANZALONE

TARGATO H: Contro-mono-logo DAVID ANZALONE

 Share 
COPIATO!
0
0
Quando
mercoledì 24 agosto
Dove
Museo Tattile Statale Omero
Ancona (AN)
MAPPA + INFO
1 eventi in programma
65 eventi ospitati
scheda locale

Ultimo appuntamento con la XV edizione della rassegna culturale estiva Sensi d'Estate promossa e organizzata dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona nella Corte della Mole Vanvitelliana.

Testi di David Anzalone, Alessandro Castriota
Regia e musiche di Alessandro Castriota
Una produzione CST srl
Professione: handicappato; segni particolari: nessuno. Così hanno scritto sulla sua carta di identità. Allora, "perché un handicappato si mette a fare il comico? E che ne so io? Perché lo chiedete a me? così esordisce Zanza in "Targato H - Contro-mono-logo", spettacolo comico da lui interpretato e scritto con Alessandro Castriota, che ne ha curato la regia e composto le musiche.
È un lavoro ironico fatto da chi l'handicap ce l'ha e lo vive prendendosene gioco. Ribaltando continuamente il punto di vista, riportando l'handicap per ciò che è, senza giri di parole e pregiudizi. Per Zanza, origini senigalliesi, gli handicappati (e quindi sé stesso) non sono persone normali ed è importante riconoscere questa diversità.

La "H" di una tetraparesi spastica dalla nascita che per tanti è una difficoltà insormontabile, è diventata la forza di Anzalone che in Italia sta spazzando i pregiudizi su handicap e normalità. L'incontro con Zanza, sia a teatro che in televisione (tra tutte la partecipazione a Vieni via con me, il programma di Rai3 condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano), su internet o tra le pagine di un libro ("Handicappato e carogna", Mondadori 2008), è un'esperienza dirompente perché fa dell'handicap una insolita materia comica. Racconta gli equivoci quotidiani su handicap e normalità senza far leva con facili moralismi o astuzie perbeniste. Anzi, la sua arma è un concentrato di sagacia, di osservazione e riflessione, di capovolgimenti e inattesi colpi sull'ottusità con cui ci accontentiamo di pensare la "normalità" e di giudicare le cose palesemente diverse. Basta osservarlo sul palco per far cadere i pregiudizi sulla disabilità. Lo spettacolo finisce inesorabilmente per parlare di grandi temi: nascita, amore, ricerca delle proprie origini, affermazione della propria dignità.

Concerti e spettacoli si svolgono all'aperto, nella corte interna della Mole Vanvitelliana: i posti a sedere sono limitati (si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità). In caso di pioggia gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Sperimentale L. Arena, via Redipuglia 59, Ancona.

http://bit.ly/2b6h7dt

more
Ingresso e biglietti

0712811935

Inserito da
Museo Tattile Statale Omero circa 5 anni fa