venerdì
28
dicembre
2018
NOISEmoJESI 3vol al CSL Fabbri Jesi

NOISEmoJESI 3vol al CSL Fabbri Jesi

live
concerto
dj-set
 Share 
COPIATO!
2
0
Quando
venerdì 28 dicembre
17:30
00:00
Dove
Csl Luigi Fabbri
Jesi (AN)
MAPPA + INFO
0 eventi in programma
14 eventi ospitati
scheda locale
Artisti presenti
gruppo musicale
postcore hardcore
gruppo musicale
garage rock
gruppo musicale
psychedelic
cantastorie
cantautorato
gruppo musicale
cantautore
gruppo musicale
alternative noise

NOISEmoJESI Vol.3
***************************************
28-29 Dicembre 2018
***************************************
Due giorni a sostegno del CSL Luigi Fabbri di Jesi
Live & Social Festival

Un Festival ma non solo, un momento di incontro fra persone e idee. Un festival libertario, un festival musicale, un festival culturale, un festival sociale. Ci rimane una solidarietà da portare avanti con i denti e legami di autorganizzazione da annodare sempre più stretti!

***************************************
************ 2 GIORNI **************
***************************************
# Venerdì 28 Dicembre
dalle 17.30 alle 00.00

Marnero
Brutal Birthday
Blanket Fort
Roundabout
***************************************
***************************************
# Sabato 29 Dicembre
dalle 17.30 alle 00.00

Yonic South
Vespertina
Lemurian
Caligola
***************************************
Durante il festival:
* DJ STROCCAMIX & NANDO THE BUTCHER DJ - Selezione 100% Al vinile

* Mostra personale di Maria Gara
'Alle carte'alleni nella tetra cellA'
***************************************
Cena Vegan (Chili Vegan by Maio Trash)
Panini con Porchetta
***************************************

***************************************
INFO BAND
***************************************

# MARNERO
I Marnero sono il centro di una scena underground Italiana che riesce a trasferire in musica e testi, attraverso astrazioni e voli pindarici, la dura realtà dell'Essere in tempi senza orizzonte come sembrano questi. Nascono da diverse esperienze musicali (Laghetto, ED, Hyperwulff, per citarne alcune), e passata la trilogia del "sopravvissuto" approdano al loro quinto disco ''Quando vedrai le navi in fiamme sara' giunta l' ora'' uscito lo scorso Ottobre, che raccoglie e amplifica l'impatto dei capitoli precedenti. Dalle sinfonie al post-hardcore pieno di emotività, passando dalle urla ai sussurri, segnano il proprio passo e lo fissano indelebile.

"Quando vedrai le navi in fiamme quello sarà il segnale,
per il momento ascolta il vento,
che aspettare non vuol dire rimandare."

> https://marnero.bandcamp.com/track/le-navi-non-ardono-ancora
> https://www.ilmarnero.com
> https://www.youtube.com/watch?v=vwqKk_25ct4

# YONIC SOUTH
Low-fidelity rock'n'roll, gli YONIC SOUTH si presentano così: “Nati da una sega di John Dwyer alla guida di una Picasso, in cerca di un kebabbaro, strafatto di Twix e San Miguel.”. Composto da membri di Bee Bee Sea, Miss Chain & the Broken Heels tra gli altri, il quartetto suona un garage sporco con cambi di velocità nati per darvi assuefazione e stordimento con cariche taglienti di chitarra su loop ritmici come tappeto. Il rock'n'roll fatto con attidudine!

> https://soundcloud.com/yonic_south/pus
> https://www.youtube.com/watch?v=ZVnYYIS0zf0&t=49s
> https://www.youtube.com/watch?v=LaQ_mR1SXks

# BRUTAL BIRTHDAY
"Noise, pop, new wave: c’è di tutto in questi due minuti e mezzo di pura e tentennante smania radicata nell’horrorpunk. Via Emilia’s finest, insomma, per questa band composta da gente che arriva da Hallelujah!, His Clancyness e Stromboli." così impatto sonoro parla del 7" split dei Brutal birthday e Tropical Trash di Louisville, Kentucky, uscito per la Maple Death Records. Incisioni sporche e demoni garage rimbombano nella matrice ossessiva e delirante che strazia e disturba come solo la buona musica sà fare.

> https://mapledeathrecords.bandcamp.com/track/facts
> https://www.facebook.com/brutalbirthday/

# LEMURIAN
"Lemurian evoca la leggenda di un continente perduto, gli spiriti della notte nella mitologia romana, i grandi occhi dei primati del Madagascar."
Gruppo strumentale che con 2 bassi, 2 chitarre 1 batteria e shaker, 1 doun doun, djembe e un tamburello riempe i pezzi dell'album "Spettro" di storie avvincenti ed emozionanti tradotte in una crescente giungla di note con tempi e contrattempi ma sopratutto una distinta enfasi per i momenti topici. Probabile colonna sonora delle situazioni avvincenti della vita, il disco si fà scivolare via lasciandoci il ricordo di un James Bond in missione Madagascar con intrighi orientali. E se non vi bastasse, questi Lemuri provengono da Cayman the Animal, Max Carange, Juggernaut e chissà cos'altro...

> https://lemurian.bandcamp.com/track/metatron
> https://www.facebook.com/lemurianrome/

# VESPERTINA
Cantautrice perugina sognante e fosca, già attiva nel gruppo grunge/shoegaze Vivienne the Witch, che dal 2013 gioca con la sua lingua natale, creando brani per curare le ferite del cuore.
Un amico cordiale ha descritto le sue composizioni come “melodie funeree”, canti dalle venature pop che raccontano un romanticismo luttuoso.

"Oggi credo che non mi alzerò_Anche se è tardi_A volte_la sua ombra_brucia ancora__Ma le tue mani_sono d'argento_Spilleranno
questo veleno__Insaziabile"

> https://www.youtube.com/watch?v=OsB7DWgse10
> https://www.facebook.com/vespertina462/

# BLANKET FORT - con band -

folk/pop/singersongwriter da Manchester a San Gemini.
Blanket Fort è lo pseudonimo del cantautore Matthew Fortunati. Influenzato dalla musica di Elliott Smith, Sufjan Stevens, Pedro The Lion, Bright Eyes e molti altri, il carattere sussurrato ed etereo della sua voce sfumata con semplici ma efficaci progressioni di accordi, sono la chiave per il delicato tocco LO-FI della sua musica. Prima uscita con questo progetto nel 2015 accompagnando l'artista anti-folk canadese Oldseed per una parte del suo tour italiano.

> https://dinotterecords.bandcamp.com/track/picture-girl
> https://www.facebook.com/blanketfort1/

Nelle due giornate avremo delle aperture speciali con due nuovi gruppi di Jesi (almeno come epicentro), uno per serata.
I #ROUNDABOUT e i #CALIGOLA e di questo ne andiamo veramente fieri. Finche ci sarà qualcuno che farà musica come esigenza di vita, ci sarà qualche speranza che il mondo non finisca (almeno senza una colonna sonora appropriata)

#ROUNDABOUT
Giovane quartetto post-hardcore con influenze screamo e post-rock, con qualche blast beat qua e là (come dicono loro) ma di base tante emozioni tirate in faccia urlando con il giusto fiato in gola. Combine di testi pieni di sentimenti e ritmiche giustamente post trovano ampio sfogo nelle storie a volte cariche di immagini a volte più scarne e dirette.

"C'è un momento per tutto
Per tutti
E tutto indica che è passato
Il tuo momento
Non è più come quando
Ogni bracciata era un battesimo
E a fine estate appassivi contento
E a fine estate eri contento"

> https://roundabouzz.bandcamp.com/track/ora-daria
> https://www.youtube.com/watch?v=1nvKXUtbZDs
> https://www.facebook.com/Roundabout-236100973880723/

# CALIGOLA
Trio Jesino con membri da Palmer Generator e Collettivo Sonar con una forte simpatia per il Gaio Cesare. Ddopo anni di frequentazione, opinioni contrastanti ed ascolti musicali pressoché simili, un giorno imprecisato di inizio 2018 nascono i Caligola. L'assenza, della voce, del basso e di vestiti alla moda è diventata la loro bandiera, sventolata con un po' di timidezza. Due chitarre, l'una comparabile alla secchezza delle fauci e l'altra all'eccessiva sudorazione, mettono in tavola tutto ciò che è post con una spolverata di krautrock. La batteria è una sorta di tapis roulant psichedelico talvolta modificato all'occasione. Augurate loro buona fortuna.

***************************************
***************************************

# DJ STROCCAMIX & NANDO THE BUTCHER DJ
Selezione 100% Al vinile
I due DJ resident del NOISEMOJESI che hanno dimostrato sempre le loro grandi abilità di shakeratori di feste, r'n'r e tutto quello che si possa mixare e poi esplodere!

# Mostra personale di MARIA GARA

'Alle carte'alleni nella tetra cellA'

Ho sempre fotografato per passione e da autodidatta. Nel 2012 comprai una macchina fotografica digitale, ma i risultati non erano quelli sperati. Non mi appassionava più di tanto, quindi smisi di fotografare. Poi ,qualche anno fa, iniziai ad avvicinarmi alla fotografia analogica: l’ho subito trovata diretta, vera e pura. Al tempo non avevo tante pretese a riguardo, la mia fotografia aveva uno scopo funzionale: avere in qualche modo dei ricordi in mano, da guardare e sfogliare a posteriori.
Fotografo per fermare il tempo e per ritrovarlo in ogni momento, mi limito a catturarlo senza troppo interferire su di esso. A volte sento proprio la necessità di fermarmi, tornare indietro e fotografare quel dettaglio di mondo che mi ha incuriosito. Non c’è alcun progetto dietro le mie fotografie, è l’ambiente che mi circonda a suggerirmele.
Mi incuriosiscono le linee e le forme, naturali e artificiali, unite tra di loro o separate. I contrasti, fuori dalle persone e dentro di loro. Prediligo la fotografia a colori, sono questi a guidarmi nel mondo, stimolando e catturando la mia attenzione. Ho scoperto, però, che talvolta ciò che cerco si nasconde al di là di una patina colorata, nello sviluppo in bianco e nero emergono più forme e linee: lo scheletro essenziale della realtà. Il bianco e nero decompone e ricompone a modo suo.

> https://www.facebook.com/baaauuubooo

more
Inserito da
Jacopo Luchetti oltre 2 anni fa