matilde davoli

gruppo musicale
Seguito da 0 utenti

Già cantante/chitarrista di due precedenti progetti musicali, Studiodavoli e Girl With The Gun, Matilde Davoli esordisce solista con il disco “I’m Calling You From My Dreams” (2015), che la vede protagonista, in tutti i sensi, nelle vesti di artista, producer ed ingegnere del suono.

Dopo una vita passata a suonare tra gli immensi uliveti e i trasparenti cieli azzurri del Salento, Matilde decide di trasferirsi a Londra dove scrive e produce “I’m Calling You From My Dreams”, uno scintillante gioiello elettronico che tra risonanze di chitarra alla Stereolab e foschie dream pop, ci racconta delle persone a lei più care e delle suggestioni e luoghi rimasti lontani come sbiadite istantanee.

Il suono di “I’m Calling You From My Dreams” è quasi impossibile da definire, dall’incalzante “Realize” ai suoni intergalattici di “Dust”, fino ad arrivare al malinconico folk di “Still Rolling” con il ritornello spacca cuore “nothing’s gonna change”, è indubbiamente un album nato sotto indomabili gusti eclettici.

Anche se le collaborazioni in ambito elettronico non sono mai mancate precedentemente (da Populous a Indian Wells) “Questa è la prima volta che mi sono lasciata andare a questo tipo di sonorità” spiega Matilde.

Ingegnere del suono, produttore e seducente songwriter, Matilde Davoli cresce e matura come un’ intrepida sperimentatrice elettronica.

Già cantante/chitarrista di due precedenti progetti musicali, Studiodavoli e Girl With The Gun, Matilde Davoli esordisce solista con il disco “I’m Calling You From My Dreams” (2015), che la vede protagonista, in tutti i sensi, nelle vesti di artista, producer ed ingegnere del suono.

Dopo una vita passata a suonare tra gli immensi uliveti e i trasparenti cieli azzurri del Salento, Matilde decide di trasferirsi a Londra dove scrive e produce “I’m Calling You From My Dreams”, uno scintillante gioiello elettronico che tra risonanze di chitarra alla Stereolab e foschie dream pop, ci racconta delle persone a lei più care e delle suggestioni e luoghi rimasti lontani come sbiadite istantanee.

Il suono di “I’m Calling You From My Dreams” è quasi impossibile da definire, dall’incalzante “Realize” ai suoni intergalattici di “Dust”, fino ad arrivare al malinconico folk di “Still Rolling” con il ritornello spacca cuore “nothing’s gonna change”, è indubbiamente un album nato sotto indomabili gusti eclettici.

Anche se le collaborazioni in ambito elettronico non sono mai mancate precedentemente (da Populous a Indian Wells) “Questa è la prima volta che mi sono lasciata andare a questo tipo di sonorità” spiega Matilde.

Ingegnere del suono, produttore e seducente songwriter, Matilde Davoli cresce e matura come un’ intrepida sperimentatrice elettronica.

0 eventi in programma segnala evento

Non ci sono eventi in arrivo per questo artista
1 eventi passati
30
giu
Matilde Davoli - Sconcerti Festival
Matilde Davoli - Sconcerti Festival
Lazzabaretto, Ancona (AN)
Provenienza
Salento (SA)
Contatti
Inserito da
calamity jane oltre 4 anni fa