erick morillo

dj
Seguito da 0 utenti

Erick morillo è un artista da disco di platino. Ha scalato le classifiche di tutto il mondo inizialmente con il nome di reel 2 real e la hit è stata l’inespugnabile “I like to move it” (utilizzata in entrambi i film di Madagascar, raggiungendo un altissimo numero di visitatori e rifatta da Will I am in Madagascar 2) ed è grazie ad Erick che abbiamo delle hit storiche che inneggiano nei clubs di tutto il mondo come “reach”, “believe”, “Do what you want” e “I feel love”, produttore dai mille pseudonimi come Minister de la funk, the dronez (con Harry cho cho romero e Jose Nunez) e Li’l mo Ying Yang. Lui è il remixer di tutti da Withney Houston a basement jaxx ed il creatore della storica subliminal records. Tempio attuale delle tracks house storiche.
Nell’album di debutto di Erick sono presenti nomi degni di nota nelle collaborazioni come Puff Diddy e Boy George, ma è nel suo secondo album che sale potenzialmente nei cieli delle collaborazioni “il messaggio è per Prince e 50 Cent” afferma Erick dal suo colossale appartamento di Miami (sua residenza negli ultimi 4 anni) “il tempo è quello giusto La musica dance è stata recepita alla grande non solo dai clubbers ma da tutti i musicofili americani, successi come quelli di Lady Gaga e Black eyed peas che vengono in continuazione mandati in onda su MTV significano che il pendolo si è spostato dal lato dance”.
Da oltre dieci anni Erick è uno degli artisti più richiesti nel mondo della club industry. Dal suo quasi istantaneo successo dei suoi party settimanali “Session” a New York alle sue residency annuali storiche al WMC di Miami, al Ministry of Sound di Londra (attualmente l’unico dj americano a mantenerne una) e ovviamente uno dei party del Pacha ad Ibiza più rinomati “Subliminal session party” che nel 2011 è arrivato alla sua 14esima edizione. La sua schedule da djing lo vede in continuo movimento, quasi 30 gig mensili, in particolare l’estate è il periodo d’azione più propizio, dove lo vede girare da Napoli a Mykonos, Londra per poi tornare fisso ogni mercoledì alla sua residency estiva al Pacha d’Ibiza.
Erick Morillo è anche una figura familiare alla televisione, su MTV ed MTV Ibiza e lo si è visto protagonista anche in alcune parti di serie per la UK TV station, Channel 4 dove lo si vedeva girare per il mondo nei suo party ed è stata seguita da milioni di telespettatori.
Cresciuto in colombia e poi trasferitosi nel New Jersey, Erick ha portato avanti una dieta di ritmi latini, reggae ed Hip hop. Ha cominciato a fare il dj dalla tenera età di 11 anni e dopo essersi assicurato la consolle in alcuni clubs decise di prendere parte ad un corso di ingegnere del suono presso il centre media arts. Lui fu da subito indotto nella confraternita dell’house attraverso il suo amico di vecchia data Marc Anthony (sì proprio lui, il re della Salsa) mentre collaborava con un altro pilastro storico del mondo house che è Little Louie Vega e Kenny dope Gonzales sul pezzo “ride on the rhythm”.
“Louie mi ha osservato sin dall’inizio” ammette Erick. Per la prima volte questo duo che attualmente potrebbe sembrare insolito ma che in realtà è di matrice storica hanno fatto performance al Pacha per la prima volta due anni fa, dopo 10 anni di lavori e progetti insieme.
Durante questa performance a dir poco storica ci sono due piccoli dettagli di grande conto. Dietro Erick in consolle erano presenti la super modella Naomi Campbell ed il legendario Quincy Jones. “avreste mai potuto crederci? Quincy Jones è venuto a ballare ad un mio party”
Ammette Erick ancora sotto stato di shock due anni dopo. “Quando lo vedemmo arrivare, Loie ed io decidemmo di suonare una serie dei suoi classici D.O.C. come per esempio Michale Jackson ‘Don’t stop till get enough’, lui si girò verso di me e mi disse che amava la mia linea di bassi” sorride Erick “probabilmente quello è stato uno dei giorni in cui mi sono sentito più onorato nella mia vita”
Nel 1997, dopo aver speso parecchio tempo nel pianificare meticolosamente la comunicazione dal logo al packaging. Morillo capì che il passo successivo da fare, fosse il lancio definitivo della label Subliminal records insieme ai suoi partners storici Harry Romero e Jose Nunez. Guidati dal costante ed attento orecchio di Erick e dalla presenza in studio, il brand subliminal con il tempo si è guadagnato la fiducia del pubblico e catturato la sua immagine come marchio dal sound Funky, soulful house.
Nel 2004 Erick realizzò il suo primo album intitolato “My world”, all’interno figurano numerose collaborazioni con nomi celebri quali Puff Diddy, Dj Rap, Terra Deva ed una reunion con i Mad Stuntman. Il primo singolo estratto fu “Break down the doors” dove si sente anche la collaborazione degli audio Bullys, con questo successo uscì anche il primo music video dove appaiono Erick, gli audio Bullys ed in un cameo appare anche la sua amica Naomi Campbell.
per ringraziarla della presenza nel video, Erick gli ritornò il favore suonando al suo compleanno festeggiato nel Sud della Francia nel medesimo anno. Sempre ne 2004 prese la residency al Pacha a NewYork (dove attualmente ne è anche azionista), seguì in febbraio il primo tour in Australia e Sud America (dove ci fu la sua performance durante il carnevale a Rio con Luciano ed il suo amico Steve Angello). E’ riuscito anche ad essere il dj dell’after – party chiamato dalla coppia di fratelli principeschi, del conterto per Diana al Wembley arena di Londra. E questo non è ancora nulla in confronto al resto..
A seguire il suo aspettatissimo secondo album. “il mio ultimo album è uscito nel 2004” disse “avevo già creato delle track con Richard Grey, Eddie Thoneick ed Harry Romero” rivela “ma non pensavo di fare uscire un mio album prima di adesso, ora che sono pronto l’ho fatto uscire” Al wmc del 2010 Erick fece performance all’Ultra festival, dove suona con costanza negli ultimi 5 anni. “e’ sempre bellissimo, ogni anno l’evento ospita oltre 30000 persone” ammette Erick. “nello scorso wmc ho festeggiato il 27 marzo il mio compleanno al LIV ed ho organizzato un party presso il Fontainebleau, dove devo ammettere che è stato il miglior poolparty con il miglior pubblico della manifestazione”
Dopo questo, Erick focalizzò nuovamente la sua attenzione su Ibiza, fece apparizione prima di tutto all’Ibiza Music Summit. Erick e david Guetta suonarono e parteciparono insieme in un panel intitolato Big Dog Djs: F*** you we’re famous, dove discussero della loro ricerca globale ed il loro modo di porsi. L’IMS dove Pete Tong ne è il moderatore “Ho chiesto di fare questo panel con David Guetta perché sento che con lui ho un buon feeling e potevamo dare qualcosa insieme alle persone” dice erick “Ho realizzato che posso esprimere la maggior parte della mia conoscenza in ambito musicale dei miei 18-20 anni che sono presente in questo settore. Posso aggiungere che ho avuto una chance di focalizzare un nuovo aspetto del business nella music industry . come per la subliminal, si è modificato il modo di vendere musica dal vinile al digitale .. oggi è tutto in digitale ed è l’unico modo per venderla” ammette Erick e agiunge che la Subliminal è di nuovo in pista, con la realizzazione mensile di due release, è arrivato il singolo con la cantante Shawnee Taylor “Live your life” e tracks di Richard Grey, able, the Kid (che ha fatto una cover in MY eyes) e sta guardando per un remix di Dj Dero “Boca Riba”
C’è un ulteriore cambimaneto in UK. Insieme al complesso O2 nello scorso aprile con l’ospite speciale Sebastian ingrosso. “ho avuto delle grandi uscite al Ministry of Sound”, spiega Erick per la sua uscita dalla storica struttura, che ci assicura non sarà permanente ma momentanea. “ho avuto un paio di residency ma volevo provare qualcosa di diverso, di nuovo, ho sentito che loro offrivano un’alternativa buona. Non lascerò comunque il Ministry of Sound per sempre”

Erick morillo è un artista da disco di platino. Ha scalato le classifiche di tutto il mondo inizialmente con il nome di reel 2 real e la hit è stata l’inespugnabile “I like to move it” (utilizzata in entrambi i film di Madagascar, raggiungendo un altissimo numero di visitatori e rifatta da Will I am in Madagascar 2) ed è grazie ad Erick che abbiamo delle hit storiche che inneggiano nei clubs di tutto il mondo come “reach”, “believe”, “Do what you want” e “I feel love”, produttore dai mille pseudonimi come Minister de la funk, the dronez (con Harry cho cho romero e Jose Nunez) e Li’l mo Ying Yang. Lui è il remixer di tutti da Withney Houston a basement jaxx ed il creatore della storica subliminal records. Tempio attuale delle tracks house storiche.
Nell’album di debutto di Erick sono presenti nomi degni di nota nelle collaborazioni come Puff Diddy e Boy George, ma è nel suo secondo album che sale potenzialmente nei cieli delle collaborazioni “il messaggio è per Prince e 50 Cent” afferma Erick dal suo colossale appartamento di Miami (sua residenza negli ultimi 4 anni) “il tempo è quello giusto La musica dance è stata recepita alla grande non solo dai clubbers ma da tutti i musicofili americani, successi come quelli di Lady Gaga e Black eyed peas che vengono in continuazione mandati in onda su MTV significano che il pendolo si è spostato dal lato dance”.
Da oltre dieci anni Erick è uno degli artisti più richiesti nel mondo della club industry. Dal suo quasi istantaneo successo dei suoi party settimanali “Session” a New York alle sue residency annuali storiche al WMC di Miami, al Ministry of Sound di Londra (attualmente l’unico dj americano a mantenerne una) e ovviamente uno dei party del Pacha ad Ibiza più rinomati “Subliminal session party” che nel 2011 è arrivato alla sua 14esima edizione. La sua schedule da djing lo vede in continuo movimento, quasi 30 gig mensili, in particolare l’estate è il periodo d’azione più propizio, dove lo vede girare da Napoli a Mykonos, Londra per poi tornare fisso ogni mercoledì alla sua residency estiva al Pacha d’Ibiza.
Erick Morillo è anche una figura familiare alla televisione, su MTV ed MTV Ibiza e lo si è visto protagonista anche in alcune parti di serie per la UK TV station, Channel 4 dove lo si vedeva girare per il mondo nei suo party ed è stata seguita da milioni di telespettatori.
Cresciuto in colombia e poi trasferitosi nel New Jersey, Erick ha portato avanti una dieta di ritmi latini, reggae ed Hip hop. Ha cominciato a fare il dj dalla tenera età di 11 anni e dopo essersi assicurato la consolle in alcuni clubs decise di prendere parte ad un corso di ingegnere del suono presso il centre media arts. Lui fu da subito indotto nella confraternita dell’house attraverso il suo amico di vecchia data Marc Anthony (sì proprio lui, il re della Salsa) mentre collaborava con un altro pilastro storico del mondo house che è Little Louie Vega e Kenny dope Gonzales sul pezzo “ride on the rhythm”.
“Louie mi ha osservato sin dall’inizio” ammette Erick. Per la prima volte questo duo che attualmente potrebbe sembrare insolito ma che in realtà è di matrice storica hanno fatto performance al Pacha per la prima volta due anni fa, dopo 10 anni di lavori e progetti insieme.
Durante questa performance a dir poco storica ci sono due piccoli dettagli di grande conto. Dietro Erick in consolle erano presenti la super modella Naomi Campbell ed il legendario Quincy Jones. “avreste mai potuto crederci? Quincy Jones è venuto a ballare ad un mio party”
Ammette Erick ancora sotto stato di shock due anni dopo. “Quando lo vedemmo arrivare, Loie ed io decidemmo di suonare una serie dei suoi classici D.O.C. come per esempio Michale Jackson ‘Don’t stop till get enough’, lui si girò verso di me e mi disse che amava la mia linea di bassi” sorride Erick “probabilmente quello è stato uno dei giorni in cui mi sono sentito più onorato nella mia vita”
Nel 1997, dopo aver speso parecchio tempo nel pianificare meticolosamente la comunicazione dal logo al packaging. Morillo capì che il passo successivo da fare, fosse il lancio definitivo della label Subliminal records insieme ai suoi partners storici Harry Romero e Jose Nunez. Guidati dal costante ed attento orecchio di Erick e dalla presenza in studio, il brand subliminal con il tempo si è guadagnato la fiducia del pubblico e catturato la sua immagine come marchio dal sound Funky, soulful house.
Nel 2004 Erick realizzò il suo primo album intitolato “My world”, all’interno figurano numerose collaborazioni con nomi celebri quali Puff Diddy, Dj Rap, Terra Deva ed una reunion con i Mad Stuntman. Il primo singolo estratto fu “Break down the doors” dove si sente anche la collaborazione degli audio Bullys, con questo successo uscì anche il primo music video dove appaiono Erick, gli audio Bullys ed in un cameo appare anche la sua amica Naomi Campbell.
per ringraziarla della presenza nel video, Erick gli ritornò il favore suonando al suo compleanno festeggiato nel Sud della Francia nel medesimo anno. Sempre ne 2004 prese la residency al Pacha a NewYork (dove attualmente ne è anche azionista), seguì in febbraio il primo tour in Australia e Sud America (dove ci fu la sua performance durante il carnevale a Rio con Luciano ed il suo amico Steve Angello). E’ riuscito anche ad essere il dj dell’after – party chiamato dalla coppia di fratelli principeschi, del conterto per Diana al Wembley arena di Londra. E questo non è ancora nulla in confronto al resto..
A seguire il suo aspettatissimo secondo album. “il mio ultimo album è uscito nel 2004” disse “avevo già creato delle track con Richard Grey, Eddie Thoneick ed Harry Romero” rivela “ma non pensavo di fare uscire un mio album prima di adesso, ora che sono pronto l’ho fatto uscire” Al wmc del 2010 Erick fece performance all’Ultra festival, dove suona con costanza negli ultimi 5 anni. “e’ sempre bellissimo, ogni anno l’evento ospita oltre 30000 persone” ammette Erick. “nello scorso wmc ho festeggiato il 27 marzo il mio compleanno al LIV ed ho organizzato un party presso il Fontainebleau, dove devo ammettere che è stato il miglior poolparty con il miglior pubblico della manifestazione”
Dopo questo, Erick focalizzò nuovamente la sua attenzione su Ibiza, fece apparizione prima di tutto all’Ibiza Music Summit. Erick e david Guetta suonarono e parteciparono insieme in un panel intitolato Big Dog Djs: F*** you we’re famous, dove discussero della loro ricerca globale ed il loro modo di porsi. L’IMS dove Pete Tong ne è il moderatore “Ho chiesto di fare questo panel con David Guetta perché sento che con lui ho un buon feeling e potevamo dare qualcosa insieme alle persone” dice erick “Ho realizzato che posso esprimere la maggior parte della mia conoscenza in ambito musicale dei miei 18-20 anni che sono presente in questo settore. Posso aggiungere che ho avuto una chance di focalizzare un nuovo aspetto del business nella music industry . come per la subliminal, si è modificato il modo di vendere musica dal vinile al digitale .. oggi è tutto in digitale ed è l’unico modo per venderla” ammette Erick e agiunge che la Subliminal è di nuovo in pista, con la realizzazione mensile di due release, è arrivato il singolo con la cantante Shawnee Taylor “Live your life” e tracks di Richard Grey, able, the Kid (che ha fatto una cover in MY eyes) e sta guardando per un remix di Dj Dero “Boca Riba”
C’è un ulteriore cambimaneto in UK. Insieme al complesso O2 nello scorso aprile con l’ospite speciale Sebastian ingrosso. “ho avuto delle grandi uscite al Ministry of Sound”, spiega Erick per la sua uscita dalla storica struttura, che ci assicura non sarà permanente ma momentanea. “ho avuto un paio di residency ma volevo provare qualcosa di diverso, di nuovo, ho sentito che loro offrivano un’alternativa buona. Non lascerò comunque il Ministry of Sound per sempre”

0 eventi in programma segnala evento

Non ci sono eventi in arrivo per questo artista
0 eventi passati

Non ci sono ancora eventi passati per questo artista
Provenienza
Stati Uniti
Inserito da
PABLO oltre 8 anni fa