Antoni Tapies

artista
Seguito da 0 utenti

Nato nel 1923 a Barcellona, in Spagna, da una famiglia di librai e politici catalanisti, Tàpies ha il primo contatto con l’arte durante l’adolescenza, in cui osserva le opere di Picasso, Braque, Gris, Mondrian, Brancusi, Duchamp, Miró nella rivista d’arte D’Ací i d’allà (1934. Durante la guerra civile spagnola (1936-1939) studia al liceo e, autodidatta, si dedica al disegno e alla pittura. Negli anni Quaranta, ammalatosi ai polmoni, è curato in vari sanatori mentre si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università dei Barcellona, senza però poter finire gli studi. Continua intanto a dedicarsi alla pittura, mentre legge autori come Nietzsche, Mann, Spengler, Ibsen , Proust, Gide e la filosofia esistenzialista di Sarte; la conoscenza di poeti come Johan Brossa e Johan Prats lo introduce nell’ambiente delle riviste e alcuni suoi disegni vengono pubblicati su Destino, Nel 1948 espone con Brossa, Cuixart, Tharrats e Puig, fondando la rivista Dau al Set. Si interessa la Surrealismo e alla psicoanalisi e conosce Miró. Nel 1950 fa la sua prima mostra personale alla Galleria Laietanes di Barcellona.

Gli innumerevoli premi e riconoscimenti ricevuto ne fanno uno degli artisti più noti internazionalmente e la sua opera è presente in mostre, in musei, ovunque. Nel 1990 in Giappone riceve il premio dell’Imperatore per la pittura. Nel 1997 il Centro per l’Arte contemporanea di Prato gli dedica una mostra retrospettiva di vasto respiro storico. La Galleria Lelong, in Francia e negli USA, ne cura assiduamente l’attività con mostre e proposte in vari paesi oltre che nelle proprie sedi. Il 6 febbraio 2012 Tàpies, all’età di 89 anni si spegne a Barcellona.

Nato nel 1923 a Barcellona, in Spagna, da una famiglia di librai e politici catalanisti, Tàpies ha il primo contatto con l’arte durante l’adolescenza, in cui osserva le opere di Picasso, Braque, Gris, Mondrian, Brancusi, Duchamp, Miró nella rivista d’arte D’Ací i d’allà (1934. Durante la guerra civile spagnola (1936-1939) studia al liceo e, autodidatta, si dedica al disegno e alla pittura. Negli anni Quaranta, ammalatosi ai polmoni, è curato in vari sanatori mentre si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università dei Barcellona, senza però poter finire gli studi. Continua intanto a dedicarsi alla pittura, mentre legge autori come Nietzsche, Mann, Spengler, Ibsen , Proust, Gide e la filosofia esistenzialista di Sarte; la conoscenza di poeti come Johan Brossa e Johan Prats lo introduce nell’ambiente delle riviste e alcuni suoi disegni vengono pubblicati su Destino, Nel 1948 espone con Brossa, Cuixart, Tharrats e Puig, fondando la rivista Dau al Set. Si interessa la Surrealismo e alla psicoanalisi e conosce Miró. Nel 1950 fa la sua prima mostra personale alla Galleria Laietanes di Barcellona.

Gli innumerevoli premi e riconoscimenti ricevuto ne fanno uno degli artisti più noti internazionalmente e la sua opera è presente in mostre, in musei, ovunque. Nel 1990 in Giappone riceve il premio dell’Imperatore per la pittura. Nel 1997 il Centro per l’Arte contemporanea di Prato gli dedica una mostra retrospettiva di vasto respiro storico. La Galleria Lelong, in Francia e negli USA, ne cura assiduamente l’attività con mostre e proposte in vari paesi oltre che nelle proprie sedi. Il 6 febbraio 2012 Tàpies, all’età di 89 anni si spegne a Barcellona.

0 eventi in programma segnala evento

Non ci sono eventi in arrivo per questo artista
0 eventi passati

Non ci sono ancora eventi passati per questo artista
Provenienza
Barcellona (Barcellona)
Contatti
Inserito da
calamity jane circa 8 anni fa